La Germania nazista preferì (con decisione discutibile) progettare, costruire e in alcuni casi varare numerosi incrociatori pesanti e da battaglia, molto più costosi ma in fin dei conti non più indicati di un incrociatore leggero realmente efficiente nella guerra ai convogli, trovandosi poi nel grosso della guerra priva di incrociatori leggeri realmente efficaci. Non risultarono particolarmente riuscite (eccetto l'Emden, che però era troppo lento e mal armato), né nella tenuta di mare, né nell'affidabilità dei motori e dell'armamento antiaereo (potente ma soggetto a guasti), né nella stabilità. Un esempio fu la configurazione iniziale della classe Mogami giapponese (poi riconvertiti a incrociatori pesanti) o la classe Brooklyn statunitense con 15 cannoni da 152 mm. In pratica esistevano incrociatori classificati ufficialmente "leggeri" perché armati con cannoni da 6 pollici ma con un peso complessivo della bordata uguale o superiore a quello di un incrociatore pesante. Tuttavia, erano navi più potenti, 147x23 m, 14.600 t, 25.000 hp e motori a turbina, sopratutto avevano 4 cannoni da 305 mm, nonché 8 da 203 mm … Donne giapponesi, istruite dagli americani, hanno contribuito per la prima volta allo spegnimento di un incendio. I siluri da 18 pollici furono i più impiegati tra il 1880 e il 1916 circa, quando iniziarono a diffondersi veramente i 21 pollici, in precedenza limitari a … Questo è stato il punto in cui la divisione tra 'pesante' e incrociatori 'leggeri', infine, è diventato ufficiale e diffuso. Allo scoppio della prima guerra mondiale gli incrociatori leggeri britannici possedevano o due cannoni da 6 pollici (152 mm) e forse 8 cannoni da 4 pollici (100 mm), oppure un armamento uniforme di cannoni da 6 pollici (152 mm), mentre gli incrociatori tedeschi passarono durante la guerra da cannoni da 4,1 pollici (105 mm) fino a cannoni da 5,9 pollici (150 mm). Breve storia del Montecuccoli e degli incrociatori leggeri ottobre 23, 2007 . Negli anni 1920 fu decisamente preferito il tipo pesante, mentre alla fine di questo decennio, e all'inizio del successivo, furono costruiti molti incrociatori leggeri. Ottica Ga.Ia. 17.7 pollici (450 mm), era la misura standard per i siluri leggeri della Marina Imperiale Giapponese. Il trattato navale di Londra del 1930 definì gli incrociatori leggeri come incrociatori con cannoni da 6,1 pollici (155 mm) o più piccoli, mentre gli incrociatori pesanti erano quelli con cannoni fino a 8 pollici (203 mm). L'ultimo incrociatore leggero in servizio attivo è stato il peruviano Almirante Grau, una ex unità olandese classe De Zeven Provinciën, che è stato radiato nel 2017, dopo aver ricoperto il ruolo di ammiraglia della flotta, aver ricevuto vari ammodernamenti e servito per ben oltre mezzo secolo in due marine militari. Ciononostante gli incrociatori leggeri erano utili per il fuoco di supporto e come scorte di flotta e vennero intensamente usati. Anzi il mare in tempesta poteva creare dei seri danni a strutture in leghe troppo leggere saldate elettricamente per risparmiare peso. Entrata in servizio nel 1942, partecipò alla seconda guerra mondiale sul fronte del Pacifico fino al suo affondamento, da parte del sottomarino classe Balao della … Viaggio in Estremo Oriente. La marina italiana e quella francese inizialmente costruirono soprattutto incrociatori ad altissima velocità, con un armamento di 8-10 cannoni da 152 mm, la marina nazionale francese in seguito (soprattutto con la classe La Galissonière) ridusse la velocità, introdusse torri trinate (portando l'armamento a 9 cannoni) e la poppa a specchio, aumentando notevolmente la protezione e l'armamento antiaereo pesante (anche se quello intermedio e quello leggero rimasero limitati sin a guerra iniziata). Guarda le traduzioni di ‘croiseur lourd’ in italiano. Gli incrociatori tedeschi degli anni venti-trenta (sei unità varate tra il 1922 e il 1935) avevano un armamento di cannoni da 15 cm (149,1 mm, in genere di 8-9 pezzi) e strutture molto leggere, visto che il trattato di Versailles limitava il dislocamento a 6 000 tonnellate. Abbiamo trovato 4 significati diversi. Scopri (e salva) i tuoi Pin su Pinterest. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 10 gen 2021 alle 14:50. Anche un altro tentativo di intercettare gli statunitensi nel mese di ottobre fu un ulteriore fallimento. La flota otomana, però, es va veure reforçada per dues unitats alemanyes, el creuer de batalla SMS Goeben i el creuer lleuger SMS Breslau. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 17 ago 2020 alle 04:56. Post su Incrociatori leggeri scritto da montecuccoli1937. Questa era una differenza significativa in potere distruttivo, poiché i proiettili dei cannoni da 8 pollici pesavano il doppio di quelli dei cannoni da 6 pollici. Non avere opinioni proprie, ma farsi trasportare da quelle degli altri 2. A Narvik l'incrociatore leggero Nurnberg ed un cacciatorpediniere. Cherchez des exemples de traductions croiseur lourd dans des phrases, écoutez à la prononciation et apprenez la grammaire. WikiMatrix. Come da tradizione, questi sconti stanno seguendo la scia di sviluppo degli incrociatori della Marina Imperiale Giapponese da ” Tipo B”, incrociatori leggeri multiruolo, a navi pesanti che formarono la spina dorsale della flotta giapponese nella Seconda Guerra Mondiale. Due incrociatori leggeri della Regia Marina della classe Capitani Romani vennero trasformati in cacciaconduttori. Durante il ritorno a Truk, l'Oite venne affondato da aerosiluranti Grumman TBF Avenger nel corso dell'Operazione Hailstone, portando con sé tutti gli uomini del suo equipaggio tranne 20. Montecuccoli 1937-38. Il 16 dicembre 1942 la Agano iniziò la sua prima missione operativa in ambito bellico raggiungendo il convoglio, composto dalla portaerei Jun'yō ed altre unità minori per scortare truppe verso Wewak e Madang in Nuova Guinea. All'epoca della seconda guerra mondiale gli incrociatori leggeri avevano cannoni che andavano dai 5 pollici (127 mm) ai 6,1 pollici (155 mm), con la dimensione più comune che era di 6 pollici (152 mm), mentre gli incrociatori pesanti avevano di solito una batteria di cannoni da 8 pollici (203 mm). 16-set-2018 - Questo Pin è stato scoperto da DakarTattoo. La Agano, unità capoclasse, venne completata il 31 ottobre 1942 nell'Arsenale navale Sasebo, quindi originariamente assegnato al 10º Squadrone incrociatori della Terza flotta giapponese. Va anche aggiunto che, soprattutto dopo il 1932/1935, si iniziò a costruire degli incrociatori "leggeri" che di leggero avevano solo il calibro principale dei cannoni, visto che dislocavano 10000 (o più) tonnellate, erano dotati di buona protezione e corazzatura e superavano gli incrociatori pesanti nel numero dei cannoni. https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Incrociatore_leggero&oldid=117886659, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Centro Ottico a Roma specializzato nelle migliori marche degli occhiali da vista e da sole Furono quindi un fallimento e non furono impiegati (come pensato sin dal 1919) per la guerra contro i traffici mercantili. #279 (senza titolo) Chi Siamo; Coming Soon; Contatti; Gallery; Home; Menù; Privacy Policy Questi obiettivi si sono svolti indipendentemente e nell'ambito delle connessioni navali. Dopo i lavori di ammodernamento ed il passaggio nel bacino di carenaggio la Agano riprese il mare con destinazione l'isola di Truk, nelle Isole Caroline unendosi ad una consistente parte della flotta giapponese. Dalla classe Town sono derivati gli incrociatori leggeri della Classe Crown Colony. In effetti dopo la seconda guerra mondiale (anche per altri fattori) difficilmente furono costruite unità con cannoni di calibro superiore al 152/155 mm, ovvero il calibro tipico degli incrociatori leggeri. WikiZero Özgür Ansiklopedi - Wikipedia Okumanın En Kolay Yolu . L'Agano fu un incrociatore leggero della marina imperiale giapponese, capoclasse della classe Agano; il nome, in ossequio alle convenzioni navali giapponesi dell'epoca, deriva dal fiume Agano che scorre attraverso le prefetture di Fukushima e Niigata. La Germania prese il vantaggio nella costruzioni di incrociatori leggeri negli anni 1890 costruendo una classe di incrociatori veloci copiata da altre nazioni. 1. Archive for the ‘Incrociatori leggeri’ Category. Pertanto, erano usati per scortare navi anfibie. A differenza degli stessi incrociatori leggeri e pesanti italiani, infatti, non c'era nessuna struttura di protezione: i velivoli erano semplicemente alloggiati 'sotto' la torre n.3, una soluzione che ben difficilmente poteva essere considerata soddisfacente se non in piccole missioni a corto raggio, e con il bel tempo. Tutti i membri dell'equipaggio della Agano salvati precedentemente morirono anch'essi. www.crispis.it. Dopo tre mesi di riparazioni affrettate, la Agano fu in grado di operare su due delle sue quattro eliche e salpò da Truk il 15 febbraio 1944 per le isole giapponesi dove doveva essere adeguatamente riparata. COMPRA IL MIO LIBRO, Instant Giapponese: https://amzn.to/2RTJAbRVieni in Giappone con GiappoTour, il viaggio in Giappone organizzato da me! Anche la marina americana andò verso due tipi di incrociatori, contraerei e contro nave, anche se i modelli anti nave, sin dai Pensacola, erano pesantemente armati, con una buona autonomia e una tenuta del mare inizialmente problematica (ma risolta ottimamente durante la guerra e subito prima), progettati anche con una protezione sufficiente a battere gli incrociatori giapponesi. Ciononostante gli incrociatori leggeri erano utili per il fuoco di supporto e come scorte di flotta e vennero intensamente usati. Nel corso degli anni trenta i vertici della Marina imperiale giapponese espressero l'esigenza di sostituire le vecchie classi di incrociatori leggeri, oramai considerate obsolete, costruiti subito dopo il termine della prima guerra mondiale. Gli incrociatori leggeri giapponesi erano considerati obsoleti, il che non permetteva loro di reclamare il successo in battaglia. Durante la seconda guerra mondiale questa tipologia di naviglio si dimostrò riuscita, soprattutto nei modelli che non avevano sacrificato la protezione (soprattutto subacquea), alla velocità e riuscivano a gestire un buon armamento contro aereo. Guarda gli esempi di traduzione di croiseur lourd nelle frasi, ascolta la pronuncia e impara la grammatica. Il primo esemplare fu il Mercury costruito nel Regno Unito nel 1879 e gradatamente divenne più veloce e potente, con cannoni principali di dimensione uniforme e più grandi. Tuttavia, dato che al momento della sua costituzione gli statunitensi erano riusciti a conquistare l'isola, il convoglio non era più necessario. L'incrociatore leggero fu una tipologia di naviglio particolarmente diffusa nelle marine minori in vari modelli tra le 3 000 e le 9 000 tonnellate di dislocamento; mentre, accanto alle corazzate tascabili, costituì la spina dorsale della marina tedesca durante la repubblica di Weimar. La Agano venne coinvolta nella successiva evacuazione delle truppe giapponesi da Guadalcanal, dopo di che fece ritornò a terra per essere oggetto di ulteriori piccole modifiche e riparazioni, prima di essere destinata, assieme ad altre più potenti unità della flotta combinata, ad un'operazione di contrattacco contro le forze statunitensi che erano sbarcate sull'isola di Attu, nelle Aleutine. Tenryu : entrato in servizio nel 1919, è stato affondato dal sommergibile USA Albacore il … Dopo aver scoperto i diversi significati della sigla NM è stato classificato in diversi temi, di seguito è viene visualizzato un elenco di argomenti. fu un incrociatore leggero della marina imperiale giapponese, capoclasse della classe Agano; il nome, in ossequio alle convenzioni navali giapponesi dell'epoca, deriva dal fiume Agano che scorre attraverso le prefetture di Fukushima e Niigata. Un'altra unità britannica, quasi centenaria, l'incrociatore HMS Caroline della classe C della riserva della Royal Navy è ancorato a Belfast dove svolge il ruolo di piattaforma addestrativa galleggiante e nel 2011 avrebbe dovuto essere radiato e trainato a Portsmouth, destinato a nave museo. Gli incrociatori classe Town o Southampton sono stati incrociatori della Royal Navy britannica che, ancorché classificabili come leggeri quanto a calibro, con cannoni da 152, 50kg di proiettile a 23km, erano come dislocamento e corazzatura adatti all'impiego con le squadre da battaglia contro altre navi similari, piuttosto che per la protezione del traffico o il contrasto aereo. Nonostante i numerosi rilevamenti da parte dei sottomarini della US Navy ed un attacco alla portaerei Zuihō, la Agano riuscì a raggiungere Truk senza inconvenienti dove iniziò ad imbarcare truppe da trasportare a Rabaul. Visualizza altre idee su giapponese, guerra mondiale, seconda guerra mondiale. L'ultimo incrociatore della Marine nationale fu la Colbert (C 611), ritirata dal servizio nel 1991; nasce come incrociatore antiaereo e in seguito viene trasformato in incrociatore missilistico. Questa voce o sezione sull'argomento calcio non è ancora formattata secondo gli standard. : MOLINO W. -: Books - Amazon.ca Durante il conflitto, anche per l'emergere della portaerei, degli idrovolanti plurimotore e dei ricognitori basati a terra a lunga autonomia, fu sempre meno importante disporre di idro-ricognitori a bordo degli incrociatori, molti quindi vennero sbancati e sostituiti con un'ulteriore quantità di armamento antiaereo, anche perché gli idro-ricognitori erano un bersaglio pericoloso, in quanto concentravano sulle sovrastrutture materiale infiammabile. La marina italiana rimase "innamorata" della velocità, anche se progressivamente aumentò armamento e protezione nelle serie degli incrociatori classe "Condottieri" (la prima serie dei "Condottieri" era priva di corazzature di sorta) a scapito delle punte velocistiche. Al giorno d'oggi restano quattro incrociatori di cui due sono preservati come navi museo: lo statunitense USS Little Rock della classe Cleveland e l'inglese HMS Belfast della classe Town ancorati rispettivamente a Buffalo e Londra. Entrata in servizio nel 1942, partecipò alla seconda guerra mondiale sul fronte del Pacifico fino al suo affondamento, da parte del sottomarino classe Balao della US Navy USS Skate, nel febbraio 1944. Negli anni 1920 fu decisamente preferito il tipo pesante, mentre alla fine di questo decennio, e all'inizio del successivo, furono costruiti molti incrociatori leggeri. In seguito, la flotta venne inviata per impegnare le forze americane, ma questa azione venne annullata e la flotta tornò a Rabaul, era il 7 novembre 1943. Gli incrociatori leggeri classe Capitani Romani; L'azione di Suda; Organizzazione Roma; La battaglia di Punta Stilo; Gli Aliscafi del Terzo Reich; Gli Alleati sbarcano in Sicilia (parte 2) Gli Alleati sbarcano in Sicilia (parte 1) Operazione Attila.